Ormai tutti sappiamo che la Terra, emette un campo magnetico. Ma in quanti sanno come ricavarne energia?

La teoria ci suggerisce che un campo magnetico si trasforma in energia elettrica, quando un corpo conduttore taglia le sue linee di forza.
Questo è il funzionamento dei generatori elettrici, che convertono l’energia meccanica in energia elettrica grazie a delle bobine di rame e dei magneti. La terra è una sorta di calamita rotante; essa gira in senso antiorario ed il suo campo magnetico resta pressappoco costante.
Prendendo spunto dagli esperimenti di Faraday, siamo riusciti a misurare la quantità di energia ricavabile da un corpo conduttore in moto sulla superficie terrestre. Ovviamente, il moto non è causale, ma deve essere diretto in modo perpendicolare alle linee di forza del campo magnetico terrestre.

E’ esattamente quello che succede quando un magnete scorre all’interno di un solenoide, con la differenza che, a muoversi, nel nostro caso, non sarà il magnete ma il corpo conduttore.
A breve pubblicheremo un prototipo che mostra l’effettivo funzionamento di questo principio, se vuoi saperne di più contattaci!